Approfondimenti

STMicroelectronics Italia: la formazione che costruisce il futuro

STMicroelectronics Italia si occupa di microelettronica e lo fa tramite costanti ricerca e sviluppo di nuove tecnologie, principalmente in campi come l’automobile e Internet of Things. Ha più di 11 mila dipendenti, 3.000 dei quali lavorano in ricerca e sviluppo e 5.000 in produzione.
Le sedi di ST di ricerca, sviluppo, produzione e marketing in Italia sono principalmente in Lombardia e in Sicilia, ma la loro presenza sul territorio è capillare, in quanto le sedi produttive si trovano in tutt’Italia.
Oggi parliamo con Valeria Riva (HR Talent Acquistion & Employer Branding), Federica Crema (HR Learning & People Development), Martina Bergamin (HR Learning & People Development) e Letizia Pavone (HR Talent Acquistion & Employer Branding).

Com’è organizzata la funzione HR all’interno di STMicroelectronics Italia?

In STMicroelectronics Italia la formazione è una funzione organizzata del tutto internamente, attraverso una struttura di risorse umane composta da circa 80 persone, suddivise in diversi team e mansioni. Il direttore HR Italia supervisiona le diverse divisioni, che includono talent acquisition, sviluppo organizzativo, compensation e benefit, relazioni industriali, payroll e amministrazione del personale e comunicazione interna.
Tutte le funzioni HR sono dunque, svolte internamente, incluso il recruiting e il payroll. A fianco di questa struttura comprensiva ci sono le HR business partners, che lavorano invece all’interno delle singole business unit e collaborano con l’HR centrale. Inoltre, essendo una realtà manifatturiera, STMicroelectronics ha “HR on shift” all’interno delle linee di produzione in due sedi, Agrate (Milano) e Catania. Su entrambi i poli ci sono tutte queste figure, ma il coordinamento avviene su base nazionale.

Quali iniziative formative proponete lungo tutto il territorio?

Il team Formazione, come racconta Federica, è composto da 10 persone a livello Italia e si occupa dell’analisi dei fabbisogni formativi per la realizzazione di una progettazione annuale, che prevede l’erogazione di attività formative rivolte sia ai dipendenti interni dell’azienda sia a figure esterne, quali ad esempio studenti degli Istituti tecnici e/o universitari, con la possibilità di accedere a corsi sia in modalità online che in aula. Dopo l’erogazione delle attività formative, la Formazione si occupa della valutazione dei risultati ottenuti e di una successiva riprogettazione del ciclo formativo. Il catalogo formativo di ST, con la stessa offerta su tutto il territorio italiano, è suddiviso in famiglie formative tra cui troviamo:

  • Sicurezza: viene offerta un’ampia gamma di corsi specifici sulla sicurezza, sia online che in aula
  • Linguistici: ST dispone di una piattaforma che consente lezioni virtuali e sportelli linguistici tramite cui si può dialogare con madrelingua
  • Corsi tecnici: corsi su tecnologie, processi, tool informatici e attrezzature specifici di ST per i quali si utilizzano formatori interni
  • Corsi di certificazioni specifiche come Six Sigma e PMI
  • Corsi di gestione HR: corsi specifici sui processi di gestione delle risorse umane
  • Corsi di sviluppo personale: percorsi di autoformazione progettati internamente o proposti grazie a partnership di valore come la Library di Skilla, per lo sviluppo personale dei dipendenti. ST ha molta cura del proprio catalogo formativo, che rende pubblico, insieme alle azioni formative che intende proporre nell’anno in corso. Le persone interessate si iscrivono dunque alle attività formative sulla base delle analisi del precedente anno e vengono contattate dal team HR per partecipare

In aggiunta a questi programmi, il team propone dei percorsi ad hoc per target specifici, come il programma di onboarding per i nuovi assunti, che prevede l’accesso a corsi online sulla sicurezza e altri argomenti, webinar sulle soft skills e momenti di spiegazione dei processi HR che li andranno a interessare. Hanno anche percorsi specifici per i nuovi manager, con un programma di formazione in aula sulla gestione delle persone, assessment specifici sul nuovo ruolo di manager e questionari DISC per costruire un action plan futuro.
Un altro programma importante che ST ha lanciato è dedicato alle risorse chiave delle diverse organizzazioni e mira a portare le persone fuori dalla loro zona di comfort per farle crescere come individui e stimolare ragionamenti. Si tratta di un percorso di 5 moduli, della durata di due anni, con attività particolari per ogni modulo. Questo programma non è su base volontaria, bensì è ST a selezionare le persone su cui vuole investire.
Infine, un altro piano importante è quello dedicato al development booster, che ha una durata di un anno e si basa sul mentoring. Le persone selezionate vengono affiancate da un mentor per l’intero programma, sempre su base selettiva. A fianco dello sviluppo personale ci sono corsi tecnici gestiti dai formatori interni, corsi su competenze tecniche come excel, powerpoint e power bi, gestite dall’HR, e corsi sulla qualità, che sono seguiti da consulenti esterni in base a logiche di propedeuticità e che rilasciano certificazioni finali tramite le quali il Training riconosce il vantaggio di una certa formazione per ogni persona specifica.

Insieme a tutto ciò, ci sono anche servizi di coaching, gestiti da professionisti interni ed esterni, per aiutare le persone che ne hanno bisogno a migliorare le proprie performance lavorative.

Come nasce la collaborazione con Skilla?

Il team ci racconta di aver conosciuto Skilla durante la pandemia, quando il loro responsabile è stato contattato dal nostro commerciale Massimiliano, il quale ha presentato all’HR cosa fosse Skilla Cloud e tutti i vantaggi che offre. Proprio in quel periodo ST stava cercando attività formative più diversificate possibile, da offrire ai colleghi in un momento delicato come quello del lockdown.
Ci dicono che la formazione online era spesso efficace ma pesante da fruire; quindi, avevano bisogno di qualcosa di nuovo ed immediato, di facile fruizione. Skilla Cloud è sembrata una soluzione più che valida: il team Skilla ha illustrato le potenzialità della piattaforma e mostrato una demo dei contenuti, che ha convinto il team di ST ad abbonarsi alla Skilla Library.

“Ciò che ci piace di Skilla Cloud – affermano – è che i corsi sono strutturati in modo efficace e fresco, con pillole formative ben strutturate e interattive. Non è il solito corso in cui c’è una voce che ti parla per ore; piuttosto, c’è interattività da parte dell’utente, che risulta piuttosto efficace. In più, le pillole possono essere scelte e fruite secondo i propri ritmi, in modo tale che ognuno può scegliere e organizzare la propria formazione secondo il proprio carico di lavoro e le proprie esigenze. Quando proponiamo corsi, sappiamo che le persone possono auto-organizzarsi e completare il corso in una settimana o in un mese.

Un altro grande vantaggio è che si può accedere a Skilla Cloud da pc azienda o personale e da smartphone, il che è ottimo per far arrivare la formazione anche a chi non ha a disposizione alcuni strumenti, come ad esempio le figure di operatori.”

Il feedback degli utenti

Sono stati tanti i feedback ricevuti dal team, soprattutto da giovani che chiedono gli accessi e scrivono all’HR per sapere quando la piattaforma Skilla sarà aperta. Durante le fasi di onboarding, infatti, si parla molto di Skilla, e si anticipa alle persone che avranno un intero catalogo a disposizione. Sia i nuovi arrivati (soprattutto la popolazione più giovane), sia i manager hanno fornito riscontri positivi. In particolare, i manager hanno dimostrato di aver molto apprezzato i percorsi sulla performance e sull’assegnazione degli obiettivi.

Cosa ci dite rispetto ai nuovi trend di cui si sente parlare in ambito di formazione: sostenibilità, diversity & inclusion, talent acquisition?

Valeria ci racconta che, nonostante non ci sia ancora un programma di formazione completamente strutturato sul tema della sostenibilità, l’azienda pubblica da più di 20 anni il proprio Bilancio di Sostenibilità; c’è tanto che l’azienda fa per promuovere queste tematiche, anche al di là dei piani della funzione HR.
Una delle ultime iniziative è il lancio del programma Adotta una Scuola, in collaborazione con Skilla, all’interno del quale i ragazzi di un istituto tecnico seguono un modulo specifico sulla sostenibilità.
Inoltre, un collega dei servizi generali si recherà presso la scuola per parlare dell’impegno dell’azienda in termini di sostenibilità. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani e, in futuro, tutti i dipendenti sull’importanza della sostenibilità attraverso le azioni concrete che ST mette a terra.
Lo scopo di ST, attraverso “Adotta una scuola”, è includere in piani formativi le scuole con cui collabora attualmente e quelle con cui vorrebbe collaborare in futuro. Oltre alla Library Skilla, per un intero anno ST formerà i ragazzi come manutentori, un’importante figura all’interno della loro produzione. Oltre alla formazione per le persone all’interno di ST, l’azienda ritiene che sia importante collaborare anche alla formazione dei proprio stakeholder, portando la formazione anche fuori dalle loro sedi.
Per quanto riguarda il tema della diversity & inclusion, sono questioni molto sentite all’interno di ST Italia. C’è, ad esempio, un’ampia offerta di webinar con un’attenzione particolare alle tematiche della diversity & inclusion.
Inoltre, l’azienda aderisce a diverse certificazioni in questo ambito, come la RBA, che richiedono di prendere in considerazione molti aspetti tra cui quelli ambientali, umani e sociali. Nel corso degli anni, questo ha implicato anche la necessità di formazione su tali contenuti, compresi quelli relativi alla parità di genere e alla leadership femminile.
L’iniziativa sull’inclusione e sulla diversità non è guidata solo a livello locale, ma è una richiesta che proviene dall’azienda centrale a livello globale. Negli ultimi due o tre anni, l’azienda ha creato una figura dedicata a questo ambito, che si occupa di coordinare le iniziative in questo senso a livello internazionale.
ST crede che la diversità e l’inclusione siano fondamentali per creare un ambiente di lavoro sano e produttivo, in cui ogni dipendente si sente valorizzato e rispettato per le proprie caratteristiche e competenze. Si tratta di un tema molto importante che viene preso molto seriamente, e che continuerà ad essere al centro dell’attenzione per garantire un futuro sostenibile e inclusivo per tutti i dipendenti.

Quali sono i vostri progetti per il futuro?

ST ci svela che il dipartimento HR sta subendo una grande trasformazione: si stanno attuando azioni per trasformare il modello HR affinché nei prossimi 3-5 anni le Risorse Umane diventino un attore ancora più importante e fondamentale per il business dell’azienda.

Scritto da: Team Skilla il 6 Dicembre 2023

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2023 Amicucci Formazione | P.IVA 01405830439 | Cap. Soc.: Euro 100.000,00 (i.v.) | C.C.I.A.A. (Macerata) | R.E.A. (149815) | Privacy policy | Cookie policy | Etica e compliance