Approfondimenti

L’open badge al posto della certificazione?

Per capire l’importanza degli Open Badge, è fondamentale capire il contesto digitale di riferimento e porsi alcune domande: come variano i sistemi di identificazione delle competenze richieste nell’era del digital ed in un ambiente professionale sempre più veloce e reattivo? Com’è possibile validare tali competenze e renderle riconoscibili, con la consapevolezza che l’apprendimento avviene prevalentemente attraverso canali informali e/o non formali? L’Open Badge può essere lo strumento giusto per consolidare e validare le competenze aziendali, siano esse legate alle soft skills o a conoscenze tecniche e di mestiere che per definizione risultano essere molto lontane dal mondo accademico tradizionale.

Dalla competenza al ruolo

  • L’Open Badge in una organizzazione può trovare applicazione a più livelli:
  • per valutare una competenza specifica (ad es. il livello di conoscenza di una lingua straniera)
  • per validare competenze associate ad un ruolo (es. le competenze del “formatore”)
  • per attestare il completamento di un percorso formativo, per essere “abilitati” (il “Volontario” di Expo 2015 o il conseguimento dell’ OVS Store Manager Diploma).

Di certo l’Open Badge garantisce sufficiente flessibilità di utilizzo per la validazione sia di micro competenze ed obiettivi, sia di aggregazioni di competenze e ruoli più eterogenei.

La complessità e le potenzialità di utilizzo aumentano quando questo sistema non viene utilizzato solo come un riconoscimento isolato ma integrato nel sistema formativo aziendale. Le aziende “issuer” (chi rilascia/emette l’open badge) che hanno iniziato ad utilizzarli, rilevano:

  • una crescita della percentuale di completamento dei corsi online
  • un maggiore riconoscimento e approfondimento delle competenze aziendali e delle relazioni professionali associate
  • una interessante e utile Geo-localizzazione delle competenze di tutta l’azienda nel mondo
  • valore aggiunto sul mercato per l’azienda e per le persone con maggiori visualizzazioni sui propri profili social
  • un incremento di confidenza e positivo approccio alla cultura digitale.

Utilizzare gli open badge significa anche avviare un processo di Employer branding: l’azienda emettitrice di badge può costruirsi una reputazione tale da diventare un brand di valore reale nel mercato per la certificazione di determinate competenze. Quindi? Open Badge o Certificazione? Sono entrambi strumenti di validazione delle competenze e potenzialmente possono convivere, unirsi, integrarsi.

Barbara Ramazzotti

Scritto da: Barbara Ramazzotti

Compila il form e contattaci,
sei solo a un passo dall’iniziare.

Ho preso visione dell’Informativa privacy e autorizzo

contattaci

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2020 Amicucci Formazione | P.IVA 01405830439 | Cap. Soc.: Euro 100.000,00 (i.v.) | C.C.I.A.A. (Macerata) | R.E.A. (149815) | Privacy policy | Cookie policy