Approfondimenti

L’apprendimento del Futuro nelle organizzazioni

L’osservazione dei trend tecnologici ci permette di immaginare che gli scenari di formazione convergano verso la direzione “dell’apprendimento istantaneo on demand” e del “contextual learning”. Il tempo riservato alla formazione tradizionale sarà drasticamente sacrificato in favore di una formazione continua e granularizzata, real time e dunque difficilmente programmabile a priori. Il discente avrà un accesso ultrarapido a tutte le informazioni della rete e l’interazione con tali informazioni sarà prevalentemente vocale, filtrata ed assistita da un assistente virtuale in grado di processare il linguaggio naturale umano e convertire lo stesso in intenti di ricerca di informazioni o supporto. Lo stesso potrà visualizzare le informazioni collezionate direttamente sulle zone di interesse o a bordo del proprio campo visivo tramite dispositivi di realtà aumentata, come occhiali o lenti a contatto AR oppure nel proprio smartphone, inquadrando le zone di interesse. Le organizzazioni predisporranno inoltre degli strumenti mirati al supporto di tali dinamiche di apprendimento istantaneo on the job, fornendo al proprio organico servizi integrati come chatbot o intelligenze artificiali sul know how di proprio interesse. Implementeranno inoltre eventuali sistemi di consulenza istantanea, ricercando nel proprio organico o nella rete di esperti esterni una risposta mirata o una “best practice” consolidata sull’argomento o problematica affrontata dal discente. Si tratterà di un’evoluzione degli attuali “raccomandation system” che saranno in grado di processare non solo le informazioni ma anche, grazie ad una analisi istantanea della formazione pregressa e del know how attuale del richiedente, le esperienze pregresse e la formazione certificata del discente puntando quindi in maniera efficace direttamente al contenuto formativo accessibile e fruibile. Questi strumenti e tecnologie di supporto creeranno un ecosistema di apprendimento all’interno del quale il discente accederà ad ogni tipo di risorsa e supporto con velocità ed efficienza tali da non necessitare, nella maggior parte dei casi, una formazione pregressa. Questo ecosistema sarà dinamico ed aperto ai contributi maturati dalle pratiche professionali e dalle esperienze sul campo. Sarà quindi sempre più ricco ed efficace con contributi e best practice sia “top down”, sia “bottom up”. Ciò impatterà a tale punto sulle modalità di apprendimento da modificare anche la nostra struttura mentale, che sarà sempre meno orientata all‘immagazzinamento di informazioni e conoscenze e sempre più mirata ad un efficace utilizzo degli strumenti che ci permettono di accedere e ricercare le informazioni stesse.

Guarda il video: Performance support – un caso di apprendimento continuo, on demand

Lucio Monterubbiano

Scritto da: Lucio Monterubbiano

Compila il form e contattaci,
sei solo a un passo dall’iniziare.

Ho preso visione dell’Informativa privacy e autorizzo

contattaci

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2020 Amicucci Formazione | P.IVA 01405830439 | Cap. Soc.: Euro 100.000,00 (i.v.) | C.C.I.A.A. (Macerata) | R.E.A. (149815) | Privacy policy | Cookie policy