Il futuro non si prevede, si crea con il reskilling

La crescita del Paese passa da un grande lavoro sulle competenze, che consenta di colmare il gap tra domanda e offerta grazie alla responsabilizzazione del singolo, a politiche che incentivino l’individuo nell’acquisizione di nuove skills e a un sistema data driven per l’incrocio tra proposte di impiego e curriculum. Questa è l’opinione di Federico Amicucci, Innovation e Digital Business Director di Skilla, intervistato nell’ambito della prima edizione di Officina Risorse Umane.

Per vedere l’intervista completa clicca qui

Scritto da: Team Skilla il 17 Gennaio 2022

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2022 Amicucci Formazione | P.IVA 01405830439 | Cap. Soc.: Euro 100.000,00 (i.v.) | C.C.I.A.A. (Macerata) | R.E.A. (149815) | Privacy policy | Cookie policy | Etica e compliance