Sfida tra aula e pillole formative. Dalla rivalità alla collaborazione

Possono essere considerati come i due estremi dei metodi di somministrazione della formazione. Ma se un tempo erano rivali, oggi l’aula e le pillole sono complementari nei progetti formativi, a patto però che sappiano interpretare le nuove necessità delle aziende. L’aula deve trasformarsi in luogo d’incontro – ecco perché si può svolgere in spazi differenti – mentre le pillole devono consentire la miglior preparazione e, successivamente, possono essere utili per richiamare alla mente la formazione appresa e quindi applicarla nella quotidianità. Ne abbiamo parlato con due esperti di formazione, interpellati in quanto tra i principali rappresentanti di questi due metodi. Leggi l’intervista a Maria Giovanna Garuti, Partner di Ismo e Psicologa del lavoro e Franco Amicucci, Ceo e Founder di skilla – Amicucci Formazione

Scritto da:

Compila il form e contattaci,
sei solo a un passo dall’iniziare.

Ho preso visione dell’Informativa privacy e autorizzo

contattaci

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2020 Amicucci Formazione | P.IVA 01405830439 | Cap. Soc.: Euro 100.000,00 (i.v.) | C.C.I.A.A. (Macerata) | R.E.A. (149815) | Privacy policy | Cookie policy