Approfondimenti

Ridurre il digital divide in azienda con il Reverse Coaching

La velocità sempre maggiore in cui si evolve la tecnologia rende cruciale la gestione del digital divide generazionale in azienda, dato dalla presenza di due generazioni che hanno un approccio molto diverso alla tecnologia. Abbiamo, infatti, una popolazione di Junior con un alta confidenza con le nuove tecnologie che viene spesso sottoutilizzata e, allo stesso tempo, abbiamo una popolazione di Senior che non è sempre in grado di cogliere tutte le opportunità offerte delle nuove tecnologie e che non sempre ha una piena consapevolezza dei limiti e dei rischi delle stesse. Quella tecnologica, infatti, è tra le sfide più complesse a cui le aziende devono rispondere. Per affrontare questo scenario è importante raggiungere un sapere minimo digitale diffuso: quali sono le competenze essenziali che devono essere possedute trasversalmente da tutta l’azienda? Per far fronte alla complessità contemporanea, qual è lo standard di “conoscenza digitale” necessaria? Nell’elaborare una proposta di lavoro per la gestione del digital divide, possiamo prendere spunto da un caso di studio che abbiamo presentato a Pechino, durante ICALT 2013 (International Conference on Advanced Learning Technologies, evento organizzato dallo IEEE Technical Commitee on Learning Technology). Il Reverse Coaching è un modello di apprendimento intergenerazionale basato sull’incontro tra “nativi digitali” e “migranti” può avvenire a distanza o in presenza, solo tramite sessioni uno a uno o accompagnate da lezioni frontali. Il cuore dell’approccio è sempre lo stesso: sono le nuove generazioni a fare da supporto ai senior, in un modello che si presta bene all’apprendimento delle nuove tecnologie.

Il senso della proposta è semplice: spesso in azienda le competenze digitali già ci sono, bisogna solo attrezzarsi per trasferirle da chi le possiede a chi ne ha bisogno i giovani vanno resi partecipi e protagonisti di questo processo, avviando un processo di integrazione tra differenti livelli organizzativi e tra differenti generazioni.

Marco Amicucci

Scritto da: Marco Amicucci

Compila il form e contattaci,
sei solo a un passo dall’iniziare.

Ho preso visione dell’Informativa privacy e autorizzo

contattaci

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2020 Amicucci Formazione | P.IVA 01405830439 | Cap. Soc.: Euro 100.000,00 (i.v.) | C.C.I.A.A. (Macerata) | R.E.A. (149815) | Privacy policy | Cookie policy