menu English
Home Soluzioni Chi Siamo Chi ci ha scelto Metodo News Blog Skillario Contatti

BLOG

Notizie e aggiornamenti dal mondo Skilla

HOME / BLOG / Cyber security e cyber safety: il ruolo della formazione nell’educazione alla sicurezza informatica

11.04.2018

Cyber security e cyber safety: il ruolo della formazione nell’educazione alla sicurezza informatica

Cyber security e cyber safety: il ruolo della formazione nell’educazione alla sicurezza informatica
Tanto più potente è una tecnologia, tanto sono maggiori i rischi legati alla sua diffusione. Considerando che le tecnologie digitali hanno portato ad una delle più importanti rivoluzioni nella storia dell’uomo, non è pensabile che non ci siano rischi di nessun genere.
 

Cyber security e cyber safety

Quando parliamo di rischi collegati alla tecnologia, facciamo riferimento sia a quelli ambientali che a quelli legati all’utilizzo dei social per la manipolazione politica e commerciale, fino ai crimini informatici e al tecnostress.
Coloro che si occupano di educazione digitale nelle aziende e nelle organizzazioni in generale, devono quindi valutare due aspetti:
  • l’educazione alla sicurezza informatica, cioè la cyber security;
  • l’educazione ad un sano utilizzo della tecnologia, ovvero la cyber safety;
allo scopo di sviluppare una piena consapevolezza dei rischi e delle opportunità.
 
 

Cyber security

Cyber security è il termine utilizzato per identificare la sicurezza digitale in termini di minacce e protezione dagli hacker. Nel 2017 gli attacchi informatici son saliti del 2.200% rispetto al 2016; il dato è un chiaro segnale per le aziende che devono attrezzarsi per gestire situazioni quali il:
  • phishing: il tipo di truffa attraverso la quale un malintenzionato, fingendosi un ente o un’azienda affidabile, attraverso una comunicazione digitale cerca di ingannare la vittima al fine di ottenere informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso;
  • social engineering, ovvero l’hacking alle persone; tra le tecniche più comuni è quella l’impersonification, cioè far finta di essere qualcun altro allo scopo di ottenere dati riservati.
 

Cyber safety

L’educazione ad un utilizzo sano della tecnologia inizia dalla consapevolezza sull’uso corretto degli strumenti digitali. Le tecnologie digitali infatti, se non utilizzate in modo corretto, possono diventare rischiose sia per la produttività che per la salute.
 
  • Tecnostress: la tecnologia è stressante, ciò non dipende da un unico fattore ma da un insieme di cause:
    • siamo costretti ad imparare ogni giorno cose nuove a causa dei continui cambi di interfaccia e software utilizzati;
    • passiamo un numero di ore molto elevato davanti agli schermi;
    • ci stressiamo ogni volta che la tecnologia non fa quello che ci aspettiamo;
    • riceviamo ogni giorno una gran quantità di messaggi e informazioni da differenti canali tecnologici;
    • lo smart working e il cloud ci ha reso costantemente connessi, impedendoci però di staccare la spina anche quando siamo a casa.
  •  Distrazioni continue: si stima che in media una persona perde il focus della propria attività ogni 3-10 minuti a causa delle continue distrazioni digitali (e non solo). Questo, oltre a determinare una forte diminuzione della produttività, diventa stressante e faticoso per il cervello.
 

Il ruolo della formazione

Cosa può fare allora la formazione di fronte a tale scenario?
  • sensibilizzare, educare e formare le persone sui temi legati alla cyber security;
  • insegnare a riconoscere e prevenire lo stress legato alla tecnologia;
  • proporre delle regole sull’utilizzo corretto delle tecnologie;
  • promuovere il digital life balance;
  • promuovere il senso critico legato al digitale, senza credere indiscriminatamente alla retorica dei vendor di tecnologia che mettono in luce soltanto gli aspetti positivi.

Il ruolo della formazione è quindi quello di diffondere le conoscenze di base sulle tecnologie digitali e soprattutto quello di stimolarne un uso corretto e consapevole. Se non si esortano le persone ad una maggiore consapevolezza sui rischi legati al mondo digitale, non solo il digitale stesso può diventare improduttivo ma addirittura rischioso per le l'azienda.
 
 
 
Federico Amicucci e Michele Pasquoni




0 Commenti - Pubblicato in COMPETENZE DIGITALI

Torna a tutti gli articoli


SCRIVI UN COMMENTO

Leave this empty:



COMMENTI

Nessun commento presente
Torna a tutti gli articoli

CERCA NEL BLOG




Kit del formatore digitale

Scarica la mappa con oltre 90 strumenti digitali per innovare la formazione

Ho preso visizione dell'informativa privacy e autorizzo.


TOPICS


Soft skills Performance Management Formazione rete vendita Ambienti e-learning Formazione obbligatoria Intranet Comunicazione interna Reverse Mentoring per le competenze digitali E-learning tecnico Academy aziendali Welcome kit

TOPICS DAI NOSTRI SERVIZI


Formazione multimediale
B
BOOKSHELF
LPL
LEARNING PLAN
PE
PIATTAFORME E-LEARNING
G
GAMIFICATION
PF
PILLOLE FORMATIVE®
PW
PROJECT WORK
S
STORYTELLING
ML
MOBILE LEARNING
LP
LEARNING PATH

Academy Aziendale
A
ARCHITETTURE
AI
AULE INNOVATIVE
DMD
DESIGN MATERIALI DIDATTICI
FF
FORMAZIONE FORMATORI
HD
HDEMIA

Comunicazione interna / intranet
CCI
CAMPAGNE COMUNICAZIONE E INGAGGIO
150
CENTO50
CD
COMPETENZE DIGITALI
CI
CONTENUTI INTRANET
DI
DESIGN INTRANET
E
EVENTI FORMATIVI


ULTIMI ARTICOLI



Feed rss

VUOI MAGGIORI INFO?

CHIAMACI 0733 886401
OPPURE MANDACI UNA EMAIL

Ho preso visione dell’Informativa privacy e autorizzo

  * il trattamento dei dati per le Finalità di Marketing (Paragrafo C dell’Informativa privacy).

  la comunicazione a terzi dei dati volta al perseguimento delle Finalità di Marketing (Paragrafo C.1 dell’Informativa privacy).